REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLA “MOSTRA MERCATO DELL’ANTIQUARIATO”

Al SENSI DELLA LEGGE REGIONALE N. 6/2010 PROMOSSO DAL COMUNE DI DESENZANO DEL GARDA

Il regolamento disciplina lo svolgimento della manifestazione fieristica “Mostra mercato dell’antiquariato” organizzata ai sensi della legge regionale n. 06/2010 dall’Amministrazione Comunale di Desenzano del Garda in collaborazione con l’Associazione Amici del Mercatino dell’Antiquariato

L’orario di vendita è così articolato in sette edizioni (da maggio a novembre)

  1. dalle 9 alle 18 nel mese di novembre
  2. dalle 9 alle 19 nei mesi estivi (maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre)

Le operazioni di carico e scarico potranno essere effettuate un’ora prima dell’inizio e concludersi un’ora dopo la fine dell’attività di vendita sopra indicata.

E’ consentito l’accesso in Piazza Malvezzi ai mezzi per lo smantellamento nel periodo invernale non prima delle 17.30 e nel periodo estivo non prima delle 18.30.

Gli espositori partecipanti devono presentarsi per l’occupazione del posteggio non oltre le ore 8.30, pena la perdita del posteggio loro assegnato. Gli eventuali posti liberi verranno assegnati dall’Associazione agli espositori spuntisti comunque entro le ore 8.30.

Dalle ore 9 alle ore 18 nessun espositore potrà abbandonare il proprio posteggio, salvo inderogabili problemi che verranno valutati dal referente dell’Associazione.

La merce esposta deve rispondere ai requisiti fondamentali per poter essere classificata di “Antiquariato” o “Vintage”. Sono pertanto esclusi gli oggetti nuovi o di fabbricazione ‘ moderna e recente anche artigianali, comprese le imitazioni di oggetti antichi e in stile. E’ in ogni caso vietata la vendita e l’esposizione di oggetti preziosi e di armi.

Ogni oggetto esposto deve avere indicato il prezzo di vendita anche in forma non visibile per le norme che regolano il settore dell’antiquariato.

L’espositore è tenuto a rilasciare, se richiesto dall’acquirente, idoneo certificato di garanzia di autenticità dell’oggetto venduto e si assume la responsabilità di ciò che viene dichiarato.

E’ severamente vietato ad ogni partecipante

  • esporre oggetti nuovi o imitazioni
  • esporre oggetti preziosi e armi
  • disturbare con grida e schiamazzi
  • circolare e sostare con veicoli di qualsiasi genere all’interno della piazza e lungo le vie riservate al mercato
  • allontanarsi ingiustificatamente prima delle ore 18.
    La violazione al presente obbligo verbalizzata dagli organi locali di vigilanza comporterà una multa compresa tra 50 Euro e 300 Euro.

Si ricorda agli espositori di raccogliere rifiuti e ogni sorta di residuo inerente la propria attività per lasciare il posteggio pulito come gli è stato consegnato (ogni sorta di carta da imballo deve essere rimossa).

Chiunque non si attenga ai punti sopra indicati può essere sanzionato con una pena pecuniaria compresa tra i 25 Euro e i 500 Euro (articolo 7 bis del D.Lgs n. 267/00) e in caso di gravi violazioni l’Associazione potrà, sentito il parere dell’Amministrazione Comunale, escludere in modo definitivo l’espositore che si è reso colpevole di più di due violazioni al presente regolamento.

Si ricorda che ogni espositore deve

  • assumersi la piena responsabilità per ogni oggetto posto in vendita
  • essere in regola con la normativa fiscale tributaria nel rispetto delle normative previdenziali e assistenziali che lo riguardano

L’espositore solleva l’Amministrazione Comunale e l’Associazione Amici del mercatino in qualità di organizzatore, da ogni responsabilità per inosservanza delle norme vigenti in materia civile amministrativa, e tributaria.

L’espositore è quindi responsabile per tutti i danni che, nello svolgimento del mercatino, potrà cagionare direttamente o indirettamente all’Amministrazione o agli Organizzatori per ottemperare allo svolgimento in assoluta sicurezza della mostra mercato denominata “Mercatino dell’Antiquariato”.